QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Logo
 

 

Istituto Omnicomprensivo
"Sandro Pertini"

 

            

 

 

PROGETTO DI ISTITUTO “MOTIVARE L’APPRENDIMENTO ATTRAVERSO LE NUOVE TECNOLOGIE”

 

Azione chiave KA1, Mobilità dello staff (durata 12 mesi)

dal 1 giugno 2019 al 31 maggio 2020

 

L’introduzione di didattiche innovative multimediali, come significativo ampliamento dell’offerta formativa, è un obiettivo irrinunciabile dell’Istituto “Pertini” che, con una configurazione rara, comprende tutti gli ordini di scuola dall'infanzia alla secondaria di II grado. Si trova nell'area rurale di Rieti, interessata recentemente da un violento terremoto e che necessita di uno sforzo particolare per l’adeguamento di edifici scolastici e strumentazioni tecnologiche. Negli ultimi anni l'istituto si è gradualmente proiettato in una dimensione europea e sta affrontando le sfide per promuovere un Piano di sviluppo europeo, per incoraggiare le mobilità degli insegnanti, l'apprendimento permanente e introdurre nuove metodologie. Nelle attività curricolari occorre sfruttare meglio le risorse multimediali a disposizione in varie aule dei diversi plessi, impiegate in modo troppo parziale per la mancanza di docenti adeguatamente preparati. La posizione decentrata dell’istituto rispetto ai centri maggiori riduce spesso la possibilità degli insegnanti di seguire corsi di formazione specifici. Questo è il motivo per cui appare urgente dare ai docenti la possibilità di formarsi con una mobilità, per incrementare le capacità professionali e conoscenza e sicurezza nell'applicazione di nuovi approcci didattici poco familiari. L’introduzione di didattiche innovative e creative è una delle priorità fissate nel Piano di Miglioramento dell’Istituto e appare una strategia efficace per rendere interessanti le lezioni, scoraggiare l’abbandono scolastico, favorire il consolidamento delle conoscenze e l’acquisizione di nuove competenze soprattutto da parte degli alunni più deboli, nell'ottica di ridurre le criticità e le situazioni di insuccesso. Il progetto interessa i diversi ordini di scuola. I docenti della primaria e secondaria di I grado sono consapevoli di quanto sia efficace l’utilizzo delle nuove tecnologie all'interno della didattica, per creare lezioni e materiale interattivo più coinvolgente per gli alunni e, in particolare, per quelli con DSA o BES, largamente presenti. L’istituto rivolge particolare attenzione a questa tematica: molti sono i docenti interessati e la scuola ha ottenuto la certificazione Scuola Amica della Dislessia. Per questo si richiede la mobilità per sei docenti dei due ordini: tra questi un docente ha già svolto corsi di formazione sull’utilizzo delle nuove tecnologie e ne sta frequentando uno per diventare formatore EIPASS; un altro ha sperimentato autonomamente il cooperative learning e potrebbe perfezionarne la conoscenza attraverso un corso strutturato, per riproporlo nelle classi in modo più incisivo. Due docenti fanno parte del team per l’innovazione digitale e hanno seguito i corsi previsti dal PNSD e quelli organizzati dalla scuola polo per la formazione. La secondaria di II grado dispone di un laboratorio informatico, di 5 LIM, di una stampante 3D, di 15 calcolatrici scientifiche e di un’aula attrezzata con 15 tablet, con connessione internet. Tali risorse sono sfruttate pienamente solo da pochi docenti competenti. L’esigenza di un utilizzo diffuso è avvertita da tempo sia dagli studenti, che trovano la didattica multimediale più coinvolgente, sia dagli insegnanti, per facilitare l’apprendimento. La formazione di 4 docenti, tra i quali l’Animatore digitale, la Funzione Strumentale per l’Area tecnologica, il formatore dei corsi per l'ECDL e il responsabile didattica CLIL, consentirebbe di ampliare le competenze tecnologiche e linguistiche, con una ricaduta diffusa nella scuola. Il progetto intende così dare piena attuazione in forma organica e articolata al Piano di Sviluppo europeo. Avrà un profondo impatto in termini di risultati di apprendimento individuali, incoraggerà i docenti a continuare a formarsi, rinnoverà strategie e metodologie. Sicuramente gli studenti e le famiglie, adeguatamente informati, potranno apprezzare lo sforzo per incrementare l’utilizzo delle nuove tecnologie e insieme consolidare la conoscenza dell’inglese. Il Collegio Docenti, condividendo la visione del ruolo centrale del discente, intende definire gli obiettivi di formazione e le competenze da acquisire lungo tutto il percorso scolastico, concentrandosi sull'idea di un processo di apprendimento unico, continuo, integrato, da pianificare in un'armonica prospettiva verticale (curriculum verticale), evitando di lasciare indietro anche un solo alunno. L'istituto promuoverà anche all'esterno un'idea di educazione fondata sui progressi individuali, ma anche sulla capacità di inclusione, cooperazione e buone pratiche, da condividere con scuole vicine. L'uso di eTwinning e i contatti con i partner europei potranno riflettere la ricchezza del capitale umano comune, incrementare l'efficacia del cambiamento ricco di sfide già affrontato ed eventualmente contribuire all'analisi e alla riduzione delle criticità.

 

PROJECT SUMMARY

The introduction of innovative teaching methods via multimodality and technological-oriented approaches is a vital objective of the IC Sandro Pertini. Its peculiar educational structure encompasses all school grades, from Kindergarten to Senior High, including a Liceo specialized in scientific studies and, since 2015, a Hospitality and Coronary School. Students have recently increased, registering a real boom for the Coronary School curriculum. The school is set in a peripheral and remote area of the rural district of Rieti, recently known for the severe 2016 earthquake which destroyed several towns and cities. The district itself still needs an effort in terms of school refurbishment programs, with more attention to the actualization of technological equipment. The Institute has recently acquired a wider dimension facing the challenges of promoting the European Development Plan by encouraging teachers’ mobility, permanent learning, and the use of new methodologies. Regarding educational activities, the available multimedia resources are currently underused due to a registered shortage of prepared teachers. They see their chances to attend specific courses often reduced by the isolated and off-centred position of the school from the main cities. The motivation leading to such a team effort comes from a genuine will of training, as now the educational project cannot be carried out without the support of ICT. Teachers intend to improve their professional skills through a better knowledge of the latest technologies, boosting their confidence and awareness of new, unfamiliar approaches. Providing students with multilingual, up-to-date, inclusive and innovative education is one of the priorities of the Institute’s Improvement Plan: looking forward to reducing critical and unsuccessful situations, it is also the best strategy to tackle early school leaving, strengthening knowledge and help weaker elements to acquire new skills. This Erasmus + project involves most school grades. The whole teaching staff is aware of the importance of ICT to create interactive and more attractive lectures. Technology plays an important role facilitating a broader range of activities to meet the needs of all kinds of learning disorders and disabilities. The institute gives particular attention to its students in need, whose number is pretty consistent. Due to the urgency of the matter the school has the Certificate in Dyslexia Support. This team is presenting a mobility project for six teachers. Some of them have experience in the field of technology, as one is an EIPASS tutor, and one has already carried out cooperative learning activities, willing use it more incisively in the classroom. Two are also part of the Institute’s Digital Innovation Team, having followed the courses provided by the Digital School National Plan (PNSD) and by the Head Institute of the District. The High School has implemented 5 IWBs, internet connection, an IT lab, 15 4G tablets, 15 scientific calculators, and a 3D printer. Unfortunately, only a small number of competent teachers uses these tools to their maximum potential. Teachers need to explore the use of ICT tools for an easier learning process, as students feel the urgency of more active lesson plans through a wider and better use of multimodality. Training this team, including the Digital Animator, the Special Projects of Tech area Teacher, the ECDL teacher and the responsible for CLIL, would improve the participants’ technological and linguistics skills. This project intends to give a full, articulate and organic actuation to the European Development Plan. It will have a deep impact in terms of individual learning results and will encourage teachers to keep up with training, refreshing teaching strategies and methodologies. They will boost their confidence with ICT, develop their digital literacy and new practical and engaging ideas they will use in their classroom the following school year. The whole teaching staff, sharing the vision of the central role of the student, defines an outcomebased learning path model focusing on the idea of a whole, unique, continue, integrate learning process. This must be planned ensuring vertical alignment, attempting not to leave any student behind. Students and families, properly informed, will undoubtedly appreciate the effort made for upskilling teachers on new technologies while strengthening English L2 know-how and facilitating mobility. The Institute itself will be promoting the concept education based not just on individual progress, but also on capability of inclusion, cooperation, collaboration and good practices. The school will share its goals with the schools nearby. E-twinning, contacts and relationships with European partners can reflect the richness of Europe’s human capital, improve the effectiveness of this challenging process, and eventually contribute to analyse and minimize critical flaws.

Materiali:

Il link al video creato da Irene Ricciardi.

Il link al video creato da Irene Carlo Cappellanti.

Il link al video creato da Grazia Formichetti.

 

   

NOTIZIE / EVENTI

Dove siamo

URP

Istituto Omnicomprensivo "Sandro Pertini"
Viale XIII Giugno, 42 - Magliano Sabina RI
Tel: 074491339
PEO: riic82400t@istruzione.it
PEC: riic82400t@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. riic82400t
Cod. Fisc. 80005810579
Fatt. Elett. UFH6HM